MICHELIN 215/45 R18 93V Pilot Alpin PA4 MO XL FSL
MICHELIN 215/45 R18 93V Pilot Alpin PA4 MO XL FSL
MICHELIN 215/45 R18 93V Pilot Alpin PA4 MO XL FSL

La gomma viene fornita senza cerchio (l'immagine del profilo può variare a seconda della larghezza del pneumatico).

MICHELIN

215/45 R18 93V Pilot Alpin PA4 MO XL FSL  

pneumatici invernali

E C 70
Caratteristiche dello pneumatico
FSL MO TL XL
Produttore:
MICHELIN 
Modello:
Pilot Alpin PA4 MO XL FSL
Dimensione:
215/45 R18 93 V TL
Indice di velocità:
V fino a 240 km/h 
Indice di carico
93  
Categoria:
Pneumatici invernali 
EAN:
3528706700095
Caratteristiche particolari:

Acquisto online

(Acquistare online con spedizione a un indirizzo di tua scelta)

(Acquistare online con spedizione a un indirizzo di tua scelta)

Fornibile 2
181 95 Fr. X
181 95 Fr.

MICHELIN Pilot Alpin PA4 – più controllo in tutte le condizioni invernali.


Più sicurezza: fino a 3 m di spazio di frenata in meno sul bagnato e fino a 4 m di spazio di frenata in meno sul ghiaccio(1)

Più mobilità: migliore trazione su neve e ghiaccio(2)

Più controllo: migliore maneggevolezza in condizioni invernali(3)




Una scultura fortemente itagliata

Il battistrada ha un numero elevato di spigoli(2) e ancor più di lamelle(3)

Benefici: Trazione & frenata su neve e ghiaccio



StabiliGrip

Le lamelle, concepite in tre dimensioni, sono molto profonde e disposte secondo angoli variabili

Più spigoli per una maggior trazione

Benefici: Aderenza e precisione di Guida



Helio Compound 3G(4)

La 3a generazione della mescola Heliocompound

Benefici: Miglior aderenza su strada bagnata, su neve e ghiaccio





Note legali:
(1) Rispetto al modello precedente, MICHELIN Pilot Alpin PA3 con uno spazio di frenata su bagnato da 90 km/h a 0 km/h, su neve e ghiaccio da 50 km/h a 0 km/h nella dimensione 245/40 R 18 V.
(2) Rispetto al suo predecessore modello MICHELIN Pilot Alpin PA3 nella dimensione 245/40 R 18 V.
(3) Rispetto al suo predecessore, il MICHELIN Pilot Alpin PA3, la versione 245/40 R 18 V offre grip in curva su bagnato e neve, neve e ghiaccio.
(4) Brevetto Michelin.


E C 70 2 C1

Etichetta sugli pneumatici

Dal 01.11.2012 entra in vigore il Regolamento Europeo (CE) n. 1222/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio sull’etichettatura degli pneumatici e riguarda tutti i nuovi pneumatici prodotti a partire dalla settimana 27/2012. L’etichetta fornisce informazioni circa il consumo di carburante, l’aderenza sul bagnato e la rumorosità ed è vincolante per tutti gli pneumatici per auto, per veicoli industriali leggeri e pesanti (classi C1, C2 e C3) nei paesi all’interno dell’Unione Europea. Lo scopo di questa etichetta è migliorare la sicurezza e l’efficienza economica e ambientale del trasporto su strada attraverso l’utilizzo di pneumatici sicuri, silenziosi e in grado di far risparmiare carburante. Accanto all’etichetta europea sarebbe comunque opportuno tenere in considerazione, come fattore importante per l’acquisto dello pneumatico, anche i test condotti dalla stampa di settore poiché l’etichetta valuta solamente tre importanti parametri. Per esempio sulle gomme estive la tenuta di guida sull’asciutto non è valutata, così come sulle gomme invernali non è valutata la trazione sulla neve.

I tre criteri e le classi di valutazione in sintesi

E C1

Efficienza di consumo di carburante

L’efficienza di consumo è espressa in 7 gradi: dalla A (minor consumo) alla G (maggior consumo). D: non è utilizzato La differenza tra le categorie indica una riduzione o un aumento di consumo di carburante che varia di circa 0,1 litri ogni 100 Km.

C

Aderenza sul bagnato

L’aderenza sul bagnato è suddivisa in classi dalla A (minor spazio di frenata) alla G (maggior spazio di frenata). D e G: non sono utilizzati. Le diverse categorie sono separate da uno spazio di frenata che va da 3 a 6 metri (frenata sul bagnato a 80 Km/h).

2 70 C1

Rumorosità esterna

Il rumore esterno emesso dal pneumatico durante la marcia si ripercuote sul suono complessivo del veicolo condizionando il proprio comfort di guida e contribuendo all’inquinamento acustico dell’ambiente. Sull’etichetta la rumorosità è suddivisa in 3 categorie, è misurata in Decibel (Db) ed è rapportata con i limiti stabiliti dalle norme europee. Maggiore sarà la quantità di "barrette nere" nell'etichetta, maggiore sarà l'intensità del rumore.

x